L’ON. ANNA ASCANI HA FIRMATO IL MANIFESTO DELLA CIVILTA’ MEDITERRANEA

1. Ascani

VIDEO Firma del Manifesto della Civiltà Mediterranea, Anna Ascani, Camera dei Deputati

3. AscaniRoma, 21 gennaio 2016 – Mercoledì 20 gennaio, l’On. Anna Ascani ha firmato il Manifesto della Civiltà Mediterranea, in una cerimonia ufficiale alla Camera dei Deputati.
Si è tratta di un importante atto di sostegno al lavoro svolto dallo IASEM per l’integrazione mediterranea network. Lo IASEM, infatti, è il promotore del network MCH – Mediterranean Common House e il Manifesto della Civiltà Mediterranea è la carta di valori su cui tutta l’attività del network si fonda.
In meno di un anno, l’MCH ha registrato l’adesione di 16 Partner da 12 Paesi (Marocco, Tunisia, Giordania, Turchia, Montenegro, Italia, Grecia, Cipro, Emirati Arabi Uniti, Cina, Singapore, Romania).
Il network è stato ufficialmente presentato al Parlamento Europeo a Bruxelles il 21 aprile 2015 e ha avviato una serie di progetti di cooperazione, volti a promuovere i valori fondanti contenuti nel Manifesto della Civiltà Mediterranea, documento sottoposto alla firma di 100 autorità e intellettuali nel mondo.

2. AscaniLa firma dell’On. Anna Ascani segue quelle dell’On. Hans-Gert Pöttering, Presidente della Fondazione Konrad Adenauer e già Presidente del Parlamento Europeo, dell’On. Gianni Pittella, Presidente del Gruppo S&D al Parlamento Europeo, oltre che di Victor Boştinaru e Antonio Panzeri (Membri del Parlamento Europeo).

Nel suo discorso, l’On. Ascani ha sottolineato il valore dell’impegno a favore dell’integrazione mediterranea e, quale membro della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione, ha manifestato la propria sintonia con i valori del Manifesto, mettendo in evidenza il dovere delle nuove generazioni di leader nel favorire una cultura del dialogo e dell’integrazione.
Il Presidente dello IASEM, l’Ing. Giuseppe Papaleo, ha parlato della necessità di dare una risposta politica convincente alle gravi condizioni di crisi a cui il Mediterraneano è sottoposto, sottolineando la responsabilità di tutti gli attori dello scenario politico euro-mediterraneo e proponendo una cooperazione ampia nella creazione di una Casa Comune Mediterranea.

4. AscaniDurante l’incontro è intervenuto anche il Prof. Dr. Foad Aodi, Presidente del CoMai (Comunità del Mondo Arabo in Italia) e Focal Point per l’Integrazione in Italia per l’Agenzia dell’ONU UNOAC. Aodi ha parlato del grande impegno che le sue associazioni compiono sul terreno del dialogo e dell’educazione, manifestando la propria disponibilità a un cammino condiviso con lo IASEM e con le Istituzioni.
La conferenza si è conclusa con la firma ufficiale del Manifesto della Civiltà Mediterranea da parte dell’On. Anna Ascani.

Pubblicato in news
IASEM FACEBOOK
IASEM EUROMEDSTUDIES