MEDIO ORIENTE E MAGHREB

8 novembre 2012

“MEDIO ORIENTE E MAGHREB. ELEMENTI DI CONTINUITÀ E DISCONTINUITÀ RISPETTO ALLE PRIME RIVOLTE ARABE”

 

In cooperazione con l’Istituto Shenker e con lo Studio Panzarani, lo IASEM ha curato l’incontro sul quadro generale della situazione in Maghreb e Medio Oriente, a quasi due anni dall’inizio delle “primavere arabe”, per verificare lo stato delle cose e sviluppare delle analisi critiche.

L’incontro si è svolto nell’ambito di “The School of Life”, che – ha spiegato il Presidente dello Shenker Barbara Santoro – è un percorso ispirato alla tradizione delle scuole classiche per indirizzarci in questo periodo di incertezza: lezioni e confronti, per riflettere sui valori da conservare e sviluppare in questo nuovo millennio.
Il Presidente Giuseppe Papaleo ha aperto l’incontro ricordando il meeting organizzato dallo IASEM tra il 27 e il 30 gennaio 2012 a Tunisi, proprio sul processo di democratizzazione. Quell’esperienza mostrò tutte le complessità e contraddizione di un processo che si annunciava lungo e non privo di ostacoli.

Ostacoli e complessità che sono emersi chiaramente dall’intervento del Dr. Marco Di Donato, dottorando all’Università di Genova ed esperto di Islam Politico.

Al termine delle relazioni si è aperto un interessante dibattito con gli esperti e il pubblico presente.

IASEM FACEBOOK
IASEM EUROMEDSTUDIES